I prodotti sono selezionati in autonomia dal nostro team. Se acquisti uno dei prodotti potremmo ricevere delle commissioni.

Epomaker shadow x

Epomaker Shadow-X: tastiera meccanica con schermo LCD integrato

Un nuovo modello di tastiera meccanica 75% by Epomaker, che include uno schermo LCD con statistiche e immagini personalizzabili. Switch meccanici south-face Wisteria Lineari da 45 gf lubrificati di fabbrica, e per la connettività abbiamo la connessione wireless 2.4 GHz tramite dongle usb e fino a 3 dispositivi bluetooth con cui fare pairing.

Epomaker continua a sfornare nuove tastiere e perfezionarle in modo da seguire e incontrare i gusti degli appassionati.

Specifiche Formato & Dimensioni

shadow specifiche dimensioni
  • Hot swappable
  • Layout ANSI e formato 70%
  • Gasket-Mounted
  • Tasti in PBT Double Shot
  • Selettore per la connettività in metallo “Rotary Knob”
  • Schermo LCD integrato
  • Connessioni: wireless, bluetooth 5.0 & 3.0 e cablata con cavo USB-C
  • Batteria 3000mAh
  • Switch south-face 5-Pin

Shadow-X è una tastiera meccanica Gasket-Mounted, che integra come supporto una guarnizione tra la piastra e l’housing su entrambi i lati (superiore e inferiore), in modo da isolare il plate dagli altri componenti della tastiera, ammorbidendo il suono.

Il PCB è sospeso dalle guarnizioni, non ci sono distanziali su cui è poggiato e avvitato. Questo tipo di installazione del PCB ne permette la flessione cambiando il suono della tastiera e di fatto ammorbidendo l’esperienza di scrittura. Con le tastiere gasket mounted, a differenza delle tray-mounted, non è necessario fare delle mod per correggerne il suono.

Le dimensioni di questo modello sono 370.4 x 129.8 x 47.8 millimetri, ed il formato è un 70% con 70 tasti che esclude tutti i tasti F (F1-F12) ed è assente anche il tastierino numerico. La tastiera è davvero molto compatta, e resistente allo stesso tempo.

shadow specifiche dimensioni formato

Per avere tutte le funzioni dei tasti F1-F12 devi tenere premuto Fn e poi premere CTRL (di sinistra) – vedrai la tastiera spegnere i led e illuminarsi nuovamente – , ed utilizzare i tasti numerici 1-0 e i due tasti che vengono prima del backspace (-/_ e +/=), seguendo il loro normale ordine ordine 1 per F1, 2 per F2, etc.

Per tornare alle normali cifre premi di nuovo Fn+CTRL, così da poter digitare nuovamente tutti i numeri. Non appena rilasciata questa combinazione, i tasti numerici prendono le funzioni dei tasti  Nell’angolo a destra, accanto al tasto Home, è presente un selettore in metallo simile ad un knob.

shadow knob selezione

Questo ti permette di selezionare la modalità di connessione: cablata, G, bluetooth (B1), bluetooth (B2), bluetooth (B3). Seleziona ad esempio B1 con il selettore, tieni poi premuto Fn+Q per 3-5 secondi per fare il pairing con il primo dispositivo (tablet, computer, smartphone). Sul retro troviamo piedini a scatto per poterla regolare su due livelli di altezza.

shadow piedini

Utilizzando i tasti numerici assieme al tasto Fn+, con le funzioni dei tasti F1-F12 disattivate, la tastiera ti permette di utilizzare funzione proprie di Mac o Windows. Su Windows 11 ad esempio con Fn+1 ed Fn+2 aumenti e diminuisci l’illuminazione, oppure con Fn+4 hai la panoramica delle finestre aperte come se utilizzassi ALT+TAB.

Unboxing

shadow unboxing

Epomaker Shadow-X include nella scatola tutti i tool che una tastiera meccanica deve avere: Keycap puller e Switch puller, cavo USB-C per la connessione cablata, ed in aggiunta ci sono tre switch Wisteria che Epomaker ha aggiunto.

Schermo LCD integrato

Devo dirti la verità, lo schermo integrato non è un gamechanger e non è la prima volta che Epomaker ne include uno con la sua tastiera. Con il modello RT100 è presente una Mini TV che puoi agganciare ad una porta USB-C aggiuntiva sulla tastiera, mentre con Shadow-X lo schermo non è removibile e si trova accanto alle 4 frecce direzionali.

Lo schermo out of the box è già configurato in modo che ti vengano mostrate le informazioni come: data e giorno corrente, orario, se la tastiera è configurata per l’utilizzo su Mac o Win, il livello della batteria, se è connessa con il cavo o wireless/bluetooth, e verso quale dispositivo bluetooth è connessa (1, 2 o 3).

epomaker shadow

Se non ti piacciono tutte queste informazioni, puoi personalizzare cosa lo schermo riproduce utilizzando il software dedicato. Puoi creare tu una immagine disegnando sulla drawing board all’interno del software, oppure cercare un’immagine fissa o animata su internet o dal software Epomaker Driver, sezione ShareShare animation.

Switch & Keycaps

Puoi scegliere di acquistare Shadow-X con 4 possibili colori (nera, lilla, verde, blu), e 4 tipologie di switch come i Gateron Pro Yellow (linear 50gf), Epomaker Wisteria (linear 45gf), Flamingo (linear 35gf), Budgerigar (tactile 45gf), Blubird (linear 35gf), a seconda dei tuoi gusti.

Il modello di questa recensione monta gli Epomaker Wisteria Lineari da 45gf, eccellenti per quanto riguarda la scrittura. I keycap in PBT restituiscono un ottimo feeling, e al tatto si sente la qualità del PBT che è molto alta. Il suono non è un thock, ma ci siamo molto vicini. A tratti la battitura risulta un po’ troppo squillante, ma nulla che non si possa correggere.

Gli stem degli switch sono in POM+PTFE e la parte inferiore (bottom housing) del case dello switch è in PA66 (Nylon 66).

Sono switch leggerissimi quando li tocchi con mano, e allo stesso tempo solidi. Questi switch sono south-face con connessione 5-pin ed è possibile trasformarli in 3-Pin semplicemente tagliando i due pin aggiuntivi con un cutter.

I Wisteria Linear mi piacciono molto, tanto che ne ho ordinati tre set per un’altra tastiera che al momento monta i Kailh Silver Speed, dove dovrò per forza rimuovere i pin aggiuntivi dagli switch.

Stabilizzatori plate-mounted, facili da rimuovere se non si vuole smontare tutta la tastiera (come nel caso degli stabs avvitati sul PCB) e non hanno nessun tremolio, sono perfettamente stabili, perfetti anche dal punto di vista del suono.

I keycap purtroppo non brillano per il font, proprio non riesco a farmelo piacere, ma sono degli MX compatibili con Cherry, Kailh, Gateron, Otemu e via dicendo. Non sono shine-through e affievoliscono molto l’effetto degli RGB.

Connessioni, knob, batteria

shadow knob

Come anticipato e da specifica abbiamo le connessioni wireless e bluetooth, oltre a quella cablata. Il connettore USB-C è al centro e, subito sotto, troviamo l’housing per il dongle USB wireless 2.4 G da connettere al computer.

shadow dongle

Shadow-X è compatibile sia con MAC che con Windows, ma i keycap sono solo per Windows – non sono presenti keycap sostituiti per mac. Il knob o selettore è in metallo e, al contrario di altri modelli dove è utilizzato come command station per la parte multimediale (volume, selezione tracce ed altro), su Shadow-X serve solo a selezionare il tipo di connessione desiderata.

Imposta il selettore su OFF per la connessione cablata. Al tatto e all’utilizzo il selettore non delude, ma personalmente non l’avrei fatto così alto, perché rovina l’estetica della tastiera. La batteria da 3000mAh ha un’ottima durata considerando che utilizzo questa tastiera ogni giorno, non ho notato un consumo anomalo pur avendo sempre acceso lo schermo LCD.

Disassembly

La tastiera si smonta dal retro rimuovendo le 8 viti, si disconnette il cavo della batteria e del connettore USB-C. Si rimuove il PCB e sul fondo troviamo uno strato generoso in silicone che ammortizza il suono nella cavità del fondo.

Troviamo poi sul plate le guarnizioni in silicone (silicone gasket jackets), uno strato in schiuma (plate foam) e uno strato in schiuma (IXPE foam), il south-face PCB che supporta anche gli stabilizzatori pcb-mount tramite viti.

Esperienza di scrittura

L’esperienza di scrittura con Shadow-X out of the box è eccellente, la grammatura dei tasti è perfetta ed essendo lineari rientrano nella mia tipologia preferita. La reattività degli switch è impeccabile, non sbagliano un colpo, risultando leggeri alla battitura e responsivi al ritorno in upstroke.

Non mi è mai capitato di sbagliare durante la digitazione, non c’è nulla da imputare a questa tastiera. Forse l’unica nota è il suono un po’ squillante. Siamo vicinissimi al thock, e molto probabilmente basterebbe una tape mod o uno strato in schiuma o silicone sotto il plate per rendere il suono migliore.

Ho gradito molto la presenza delle funzioni di Windows, che si richiamano con il tasto Fn+numero, che migliora la gestione dell’OS – invece che ricordare tutte le scorciatoie di Windows, memorizzo semplicemente quelle della tastiera.

Software & RGB

Epomaker shadow X software

Epomaker Driver è il software di riferimento che ti permette di personalizzare ogni singolo tasto. Puoi anche riconfigurare le funzioni speciali, attivabili con il tasto Fn, nel modo in cui ti risultino più intuitive, semplicemente andando nel menu “Main” e poi “FnSetting”.

Presente anche la scheda “Macro” per creare le tue combinazioni di tasti, utili in game ma anche quando lavori per compiere azioni speciali che ti richiederebbero l’utilizzo di più scorciatoie.

Nella scheda “Screen” puoi personalizzare gli effetti dello schermo LCD a seconda dei tuoi gusti. Se vuoi una immagine particolare, puoi scaricarne una da internet e fare l’upload e lo schermo la riprodurrà. L’immagine può essere statica o animata.

La nota negativa di Shadow-X sono gli RGB molto attenuati anche alla massima luminosità, non solo non mi danno soddisfazione ma non mi piacciono proprio. Preferisco tenerli spenti o con una colorazione monocromatica fissa. Forse i colori potrebbero migliorare con dei keycap shine-through o con dei keycap pudding.

Diciamo che l’abbinamento con i keycap stock di epomaker non è il massimo. Sono ovviamente presenti diversi altri schemi di colorazione, e se ne possono creare di nuovi e condividere con gli altri utenti che utilizzano il software Epomaker Driver. Puoi scaricare le configurazioni degli altri utenti e applicare alla tua epomaker.

Il software non ha mai dato nessun problema, non ho riscontrato nessun bug- Funziona perfettamente ed è semplice e intuitivo da utilizzare.

Gaming

I Wisteria Linear sono eccellenti per la scrittura e buoni anche per giocare. Anche in giochi frenetici non mi è mai capitato che un’azione non fosse stata registrata. Gli switch sono leggeri abbastanza da non affaticare le dita, e la risposta alle azioni in gioco è immediata.

I keycap in PBT sono leggermente ruvidi tanto da aderire alle dita senza farle scivolare. Normalmente, nelle varie tastiere che utilizzo per giocare, monto dei ducky rubber keycap, ma con Shadow-X ne ho potuto fare a meno.

Sono molto pignolo su questo punto, mi piacciono molto gli sparatutto e non gradisco quando le dita mi scivolano durante un rush, facendomi sbagliare un’azione.

Conclusioni

Shadow-X è una tastiera una tastiera daily-driver perfetta. Svolge tutti i ruoli, lavoro, gaming, navigazione, in modo perfetto. Non è solo una tastiera generica tuttofare, come ce ne sono in giro, perché non ti devi accontentare che svolga bene una cosa ma non ne faccia altrettanto bene un’altra. In ogni ambito svolge la sua funzione in modo impeccabile. Epomaker Shadow-X e Epomaker Wisteria Linear Switch è la migliore accoppiata in casa Epomaker, ed è la migliore scelta che puoi fare.

Offerta
EPOMAKER Shadow-X Gasket Tastiera Meccanica Sostituibile a Caldo,...
  • 【Introduzione della tastiera EPOMAKER...
  • 【Schermo a colori intuitivo e manopola in...
  • 【Tastiera meccanica con montaggio a...
  • Grazie al design della struttura a...
  • 【Modalità tripla, batteria integrata da...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto